Chi siamo

La verità è che siamo nati davanti ad una birra quest’estate; amici da una vita, tanti interessi in comune ma mai un impegno “vero” per la nostra città e quella sera forse per la prima volta abbiamo parlato solo di Nocera Inferiore, abbiamo messo a confronto le nostre idee, la percezione che ognuno di noi aveva della propria città e un’idea ha cominciato a “rapirci: impegnarci in prima persona, magari un’associazione e poi ….

Iniziativa programmatica 15 novembre 2014

Iniziativa programmatica
15 novembre 2014

Le esperienze passate ci hanno però insegnato che associazioni e liste civiche “muoiono” presto, temi e propositi finiscono per perdersi se non vengono incanalate in un contesto più organizzato e strutturato.

Da qui è nato un piccolo “sogno”, un’ambizione un po’ più grande: PRENDERSI L’ONERE E L’ONORE DI AVVIARE UN PROCESSO DI RINNOVAMENTO DEL PARTITO DEMOCRATICO CITTADINO.

In tanti siamo cresciuti con l’idea che i partiti fossero veicoli per canalizzare le istanze che vengono dai cittadini, quello che si è verificato negli anni, anche nel partito democratico nocerino è proprio il contrario. Partito chiuso, ripiegato su se stesso, timoroso del confronto ed allergico al cambiamento. A noi piacerebbe che il termine PARTITO si coniugasse con quello di SEMPLICITA’, vorremmo che il partito democratico facesse cose semplici e banali. Un Pd vicino alle associazioni che si occupano di ambiente, territorio, cultura, volontariato. Un partito vicino alle categorie produttive della città, vicino alla gente che quotidianamente combatte la propria piccola battaglia fatta spesso di “sopravvivenza” vera e propria. Pensiamo alle famiglie che vivono il peso della disabilità , non solo quella fisica, ormai sono sempre più diffusi disturbi pervasivi dello sviluppo e disturbi legati all’apprendimento. Ci piacerebbe come partito chiamare amici, professionisti che dedicano la loro vita a queste tematiche per aiutare a dare risposte, ma che non durino un momento, una giornata, ma che si possa diventare riferimento per chi affronta questi problemi senza avere gli strumenti “culturali” adeguati.

Ci piace l’idea di PARTITO-SPORTELLO, professionisti che mettono a disposizione un paio d’ore a settimana per aiutare chi ne ha bisogno; a compilare una domanda di disoccupazione, a fare un ricorso per un sostegno scolastico negato al proprio figlio, a dare spiegazioni su tributi da pagare, a come chiedere un prestito in banca. Ci piacerebbe interagire con le istituzioni scolastiche a diffondere un senso civico maggiore.

Iniziativa pubblica 22 novembre 2014

Iniziativa pubblica
22 novembre 2014

Non ci vogliono soldi per fare un partito così, non ci vogliono padrini politici, ci vuole impegno e PARTECIPAZIONE. Non si può pensare di costruire iniziative, metterci a disposizione della comunità, se non daremo un po’ del nostro tempo. Il “partito delle tessere” non ci interessa, non ci sono “sfizi” da togliersi, non ci sono “vendette” da consumare.

Abbiamo un obiettivo molto più ambizioso: costruire una piattaforma programmatica che ci porti tra tre anni a presentare alla città con donne e uomini che avranno condiviso un percorso, sensibilità, esperienze, i valori, i finalizzatori del nostro “progetto” per questa città.

Sappiamo che l’impegno è gravoso, gli ostacoli da superare saranno tanti, ma ci proveremo lo stesso e con tutta la determinazione e la generosità di cui siamo capaci.

Proveremo a CAMBIARE il PD con la speranza che con il tempo si possa cambiare la MENTALITA’ dell’intera classe dirigente nocerina.

A chi vorrà partecipare a questa avvincente e bellissima avventura, chiediamo lo sforzo di essere ascoltatori curiosi, “sperimentatori” di un nuovo modo di intendere la politica, che non è nuovo in comunità più “attente” ma che lo è in questa città.

Il peggio che ci potrà accadere? Magari qualche simpatico vaffa … fa niente, non è questo che ci fa paura, ci fa molto più paura il silenzio assordante che è caduto su questa comunità.


ADERISCI A #CambiaMenti