Tavoli permanenti

BANDIERAIl successo dell’iniziativa VivaNoceraViva, che ha visto la partecipazione  di numerosissimi cittadini  ai temi proposti, ha indotto l’associazione #CambiaMenti a rendere permanenti i tavoli programmatici di discussione che saranno suddivisi attorno  ai temi dell’Ambiente, della Cultura, dello Sviluppo  e del Welfare.

Coordineranno i tavoli: Raffaele Citarella per l’ambiente, Dina Pagano, Alfonso Boffardi e Claudio De Angelis per la Cultura, Geri Maiorino  per lo Sviluppo, Clelia Maiolino e Mariapia Contento per il Welfare. (altro…)

#VivaNoceraViva, secondo atto

VNV21_005Si è svolta sabato 21 novembre presso l’aula consiliare di Palazzo di Città la seconda serata della manifestazione #VivaNoceraViva organizzata dall’associazione #CambiaMenti.
Nel corso della serata sono stati illustrate le proposte emerse durante la prima parte della manifestazione svoltasi il 7 novembre scorso ed incentrata su 4 tavoli tematici, Ambiente Cultura Sviluppo e Welafare.
In particolare i coordinatori dei vari tavoli hanno illustrato al folto pubblico intervenuto l’esito delle discussioni e le idee sviluppate cercando di collegare le tematiche proposte alla realtà di Nocera e del comprensorio.
Le relazioni sono state confrontate col punto di vista di alcuni ospiti esperti dei vari settori : Giuseppe Ariano esperto di valorizzazione dei beni archeologici presso il Mibact, Luca Pucci dirigente regionale di Legambiente, Mauro Maccauro presidente di Confindustria Salerno.
Sono emerse così analisi e proposte per rilanciare il contesto cittadino e disegnare un’idea nuova di città. A concludere i lavori è stato invitato il Sindaco di Nocera Inferiore, avv. Manlio Torquato, che ha rivendicato l ‘attenzione della sua Amministrazione su molti punti evidenziati nel corso del dibattito ed ha accolto alcuni dei suggerimenti emersi.
Le relazioni programmatiche, frutto del lavoro di molti cittadini intervenuti nelle due serate in cui si è articolata la manifestazione, saranno pubblicate nei prossimi giorni sul sito dell’Associazione #CambiaMenti

4. LE PERSONE AL CENTRO

4RIDARE NUOVO PROTAGONISMO ALLE POLITICHE SOCIALI PER RISPONDERE IN MANIERA INTEGRATA ED EFFICACE AI BISOGNI DELLE PERSONE

4.1 Una città di opportunità: Un sistema integrato che promuova la la riduzione e la rimozione di fenomeni di emarginazione, di disagio e di discriminazione in tutte le sue forme. Favorire la partecipazione di tutti i membri alla vita quotidiana della città dando loro pari oppurtunità e uguali prospettive.

4.2 La cultura dell’integrazione: Un contesto scolastico che programmi percorsi e progetti formativi per un’educazione più inclusiva. Soluzioni che accompagnino e sostengano le famiglie nel percorso formativo dei loro figli.

Registrati


Comincia il confronto da subito, utilizzando la chat del tavolo

Per il tuo contributo programmatico o per qualsiasi suggerimento scrivi

Submit a new post

3. UNO SGUARDO AL TERRITORIO

3METODI E STRUMENTI PER IL RILANCIO ECONOMICO, VERSO LA NUOVA AGENZIA LOCALE DELLO SVILUPPO

3.1 La scommessa dell’imprenditoria: Attraverso una maggiore interazione tra i diversi livelli istituzionali, affinchè ci sia un utilizzo intelligente di risorse comunitarie e incentivi allo sviluppo, possiamo facilitare l’insediamento di piccole e medie imprese in aree P.I.P. funzionali garantendo servizi infrastrutturali moderni ed efficienti. Puntare sugli incubatori d’impresa, che includano spazi fisici contenendo la fiscalità locale per sostenere idee innovative e giovani.

3.2 Un nuovo volto alla città: Piccole ma significative opere di rigenerazione e recupero dei quartieri tramite un piano urbano dei rioni. Mettere in connessione strategie sostenibili e compatibili, coinvolgendo il capitale umano, intellettuale e sociale di chi li abita, per ottimizzare e innovare il volto della nostra città

Registrati


Comincia il confronto da subito, utilizzando la chat del tavolo

Per il tuo contributo programmatico o per qualsiasi suggerimento scrivi

Submit a new post

2. CULTURA COME QUALITA’ DELLA VITA

cultura come qualità della vitaUN MODELLO DI SVILUPPO ECONOMICO ALTERNATIVO CHE UNISCA COMPETENZE DIVERSE NELL’AMBITO DELLA CULTURA E DELL’ECONOMIA CULTURALE

2.1 Il dinamismo della archeologia: Contestualizzare sia le testimonianze archeologiche presenti sul nostro territorio che le risorse paesaggistiche che fanno da contorno all’interno di un progetto ampio e dinamico di sviluppo culturale. Evitare una lenta museificazione per ridare vitalità a luoghi carichi di storia.

2.2 #VivaNoceraViva: Una rassegna culturale continua che interessi tutta la città. Vivacizzare Nocera promuovendo spettacoli teatrali, festival, mostre d’arte, aperitivi culturali attraverso un sistema di produzione culturale e di attività creativa che coinvolga i diversi soggetti del settore.

Registrati


Comincia il confronto da subito, utilizzando la chat del tavolo

Per il tuo contributo programmatico o per qualsiasi suggerimento scrivi

Submit a new post

1. UN IMPEGNO PER L’AMBIENTE

un impegno per l'ambienteUNA MAGGIORE RESPONSABILITA’ VERSO I PROBLEMI AMBIENTALI, MODIFICANDO I COMPORTAMENTI INDIVIDUALI E COLLETTIVI.

1.1 Cosa produciamo: Maggior consapevolezza sul tipo di rifiuti che produciamo e, in base al tipo, su come poterli smaltire. Un vademecum per infondere un nuovo senso civico e una maggior tutela dell’ambiente che circonda, attraverso sistemi di incentivazione alla raccolta differenziata e allo smaltimento dei rifiuti speciali, attraverso sistemi di monitoraggio continuo su tutto il territorio cittadino per scongiurare gravi fenomeni di degrado ed inquinamento.

1.2 Come ci muoviamo: Ridurre i disagi e i rischi nocivi a vantaggio sia della nostra salute che del nostro portafoglio. Immaginare sistemi di trasporto alternativi all’utilizzo dell’automobile, incentivando un maggior utilizzo di mezzi pubblici e di mezzi a bassissimo impatto ambientale, integrandoli tra loro affinchè le varie tipologie si rafforzino l’una con l’altra. Proiettare Nocera verso una dimensione di trasporto sostenibile attenta all’ambiente che ci circonda e alle finanze pubbliche.

Registrati


Comincia il confronto da subito, utilizzando la chat del tavolo

Per il tuo contributo programmatico o per qualsiasi suggerimento scrivi

Submit a new post

Tavoli tematici

#VivaNoceraVivaL’iniziativa del 7 novembre è incentrata su quattro grandi temi – Ambiente, Cultura, Sviluppo e Welfare – che saranno affrontati in tavoli separati di discussione, coordinati da un esponente dell’Associazione, coniugando le problematiche non in astratto ma legandoli strettamente alla nostra realtà cittadina.

Ciascun cittadino potrà partecipare al tavolo che ritiene più vicino alle propri corde civili e si confronterà con altri cittadini anche esperti del settore. L’intento è quello di creare un momento di dialogo e di ascolto tra cittadini che alla fine dovrà produrre soluzioni da proporre agli organi istituzionalmente deputati ad adottare decisioni. Sarà un modo di realizzare il concetto di “cittadinanza attiva” che superi l’apatia politica e civile di cui soffre anche la nostra comunità, rendendo finalmente i cittadini protagonisti del dibattito politico e culturale della città.

Registrati

(altro…)

#VivaNoceraViva

«Anch’io forse non sono felice per quello che
succede in Portogallo ammise Pereira.
 La signora Delgado bevve un sorso di acqua minerale
 e disse : e allora faccia qualcosa!»
( A.Tabucchi, Sostiene Pereira)

 

Carissimi Nocerini,
il periodo storico che stiamo vivendo induce  tutti ad un  rigetto verso la politica. La crisi economica che ha colpito molte famiglie e numerose attività commerciali e produttive anche nel nostro comprensorio, gli scandali di cui si rendono troppo spesso protagonisti  amministratori locali e nazionali, hanno come ovvia conseguenza quella di generare un riflusso, il richiudersi nel proprio universo personale delegando ad altri le scelte da fare nell’interesse della comunità. In questo quadro sociale proliferano movimenti e leader populisti che in nome dell’antipolitica acquisiscono sempre maggiori consensi, dirottando la collettività  su posizioni socialmente egoistiche. Pensare solo ed esclusivamente a se stessi e rifiutare chiunque o qualsiasi cosa possa apparentemente danneggiare il nostro piccolo orticello : sembra questo il messaggio che ha più successo nel dibattito politico attuale. (altro…)

Aggiornamenti dal Forum Ambiente sui rifiuti

metropolis_tasi#CambiaMenti ha avviato tramite i coordinatori del tavolo Ambiente, Vincenzo Stile e Raffaele Citarella, il forum di discussione sulla raccolta dei rifiuti e sui riflessi che essa ha sulla TARI, che è giunto alla seconda riunione.

L’intento di #CambiaMenti è quello di coagulare le forze propositive della città, cioè associazioni e movimenti, e anche cittadini  interessati al problema, di qualsiasi collocazione politica, in modo che ci sia la massima condivisione sull’argomento, e, al di là delle critiche, elaborare proposte per cercare di migliorare il servizio e quindi abbassare i costi della Tari.

Questa tassa è tanto elevata da determinare effetti importanti sulla vita delle famiglie, ed effetti devastanti per quanto riguarda le attività produttive e commerciali, effetti che si ripercuotono negativamente sulla occupazione in città, perchè non viene favorito l’insediamento di nuove attività produttive e molte chiudono o decidono di delocalizzare: gli investitori infatti cercano di insediare attività produttive là dove le tasse locali sono inferiori.

Al forum è stato evidenziato, a  Nocera Inferiore, un quadro in cui la differenziata è da tre anni al 35%, i ricavi dalla vendita di materiali riciclabili sono minimi, e la percentuale di evasione tende a salire. Questa situazione in pochi anni provocherà un debito verso la Multiservice pari, se non superiore, a quello lasciato dalla precedente amministrazione e conseguenze deleterie per la popolazione.

Esaminando il piano industriale, ad una prima lettura, già appare che poco o nulla sia cambiato, per cui si determinerà la stessa situazione che c’era precedentemente e non si faranno passi avanti.

In questo forum, che si è riunito già ben due volte, #CambiaMenti, con le diverse associazioni cercherà di produrre delle proposte da discutere per l’amministrazione, in modo da interfacciarsi tra amministrazione stessa, Multiservice, e cittadinanza.

Lo scopo è quello di realizzare degli step di miglioramento del servizio per arrivare, alla fine del percorso, alla realizzazione dell’obiettivo in linea con i parametri di legge e con tutte le caratteristiche di una raccolta virtuosa che è riconosciuta come l’end point a cui tendere

Vincenzo Stile e Raffaele Citarella continueranno per #CambiaMenti, a fianco e allo stesso livello delle associazioni e degli altri partecipaanti, ad animare il forum, che, dopo un necessario periodo di avviamento, servirà a costituire un organismo di partecipazione attiva atto ad interloquire con amministrazione ed azienda operante la raccolta, per  cambiare la raccolta in città e ad abbassare la TARI, e allargherà i suoi interessi alle altre questioni ambientali della città.

Contemporaneamente #CambiaMenti invita l’amministrazione a considerare con favore questo modo di agire, perché non trattasi di critiche da cui difendersi, né per sostituirsi, ma solo per far prendere consapevolezza che i problemi vanno risolti insieme con sinergie che devono interessare la maggior parte della cittadinanza. “La buona amministrazione ha bisogno della più grande partecipazione possibile”

Vincenzo Stile e Raffaele Citarella