Tocca a noi non voltare la faccia

camorra

Gli episodi di #cronaca #nera accaduti a #Nocera nelle ultime sere sono inquietanti perché ci riportano alla mente tragici fatti che pensavamo fossero ormai un triste ricordo di qualche decennio fa. Una #microcriminalità in questo momento fuori controllo ed armata, fa piombare sulla città una cappa di piombo proprio nel momento di un faticoso #rinascimento #civile e #culturale.
 
Sicuramente tocca ad Istituzioni e Forze dell’ordine assicurare la nostra sicurezza come tocca alla politica nazionale ragionare su soluzioni di “riduzione del danno” prodotto dalle droghe.
Tutto sarà inutile palliativo però, se la società civile nocerina non reagirà compatta a questa ondata di violenza incomprensibile, isolando innanzitutto culturalmente questa vile manovalanza criminale, prima che l’escalation raggiunga vette da cui poi sarà difficile scendere.
 
Se esiste una società civile a Nocera, è questo il momento in cui deve apparire: tocca a noi non voltare la faccia, non pensare che in fondo è solo un regolamento di conti tra bande, ma incidere nel tessuto sociale cittadino, soprattutto quello più degradato, con la nostra azione, col volontariato, con la nostra testimonianza civile ed evitando in tal modo che Gomorra, purtroppo non tanto lontana, ci travolga in maniera irreparabile.
 

(altro…)

In tantissimi a #VivaNoceraViva

Si è svolta presso il Convento di Sant’Antonio il primo appuntamento dell’iniziativa #VivaNoceraViva organizzata dall’Associazione politico culturale #CambiaMenti.

Alla serata hanno partecipato in tantissimi cittadini che si sono iscritti ad uno dei quattro tavoli di discussione incentrati su altrettanti argomenti – Ambiente, Cultura, Sviluppo e Welfare – sviluppati in maniera concreta collegandoli alla realtà cittadina e comprensoriale.

Il format dei tavoli di discussione ha consentito a tutti gli intervenuti, nocerini e non solo, di ascoltare e dialogare in maniera pacata su importanti e delicati temi che coinvolgono la città. I risultati delle varie discussioni saranno illustrate in un incontro pubblico che si terrà il 21 novembre prossimo.

Il successo dell’iniziativa, superiore a quello dello scorso anno, ha evidenziato la voglia che hanno i cittadini, siano essi esperti qualificati o semplicemente mossi da passione per la politica e senso civico, di contribuire con idee ed entusiasmo al miglioramento delle condizioni di vita della città.

Per #CambiaMenti è stata la conferma che a Nocera è possibile creare un luogo di confronto di idee che realizzino quel concetto di cittadinanza attiva che è lo scopo principale della sua azione associativa. (altro…)

Sabato tutti a #VivaNoceraViva

pannelloSabato 7 novembre prossimo alle ore 16.00 presso il Convento di Sant’Antonio si svolgerà l’iniziativa #VivaNoceraViva promossa dall’Associazione #CambiaMenti.

L’evento è strutturato attorno a tavoli di discussione a cui sono invitati a partecipare tutti i cittadini e le Associazioni che vogliano dare un contributo di idee al dibattito politico e culturale della città, superando così l’apatia politica che contraddistingue anche la nostra realtà locale.

Si tratteranno argomenti legati a quattro grandi temi – Ambiente, Cultura, Sviluppo e Welfare – che saranno coniugati in maniera concreta cercando, attraverso il dialogo e l’ascolto reciproco, le soluzioni più opportune da proporre agli organi istituzionali e politici di Nocera.

Parleremo di inquinamento ambientale, di dissesto idrogeologico e mobilità sostenibile, di cultura come valorizzazione della memoria ma anche come occasione di sviluppo economico, di rilancio di impresa e commercio e di sviluppo urbanistico, di riduzione del disagio sociale in tutte le sue forme e di pari opportunità.

L’iniziativa sta avendo riscontri positivi e numerose registrazioni ai tavoli tramite il sito dedicato www.vivanoceraviva.eu, mira a realizzare un momento di confronto tra tutti coloro che hanno a cuore le sorti della nostra comunità realizzando così l’idea di “cittadinanza attiva” che è condizione indispensabile per l’affermarsi di un concetto rinnovato di democrazia.

L’Associazione #CambiaMenti ha deciso infatti da tempo di aprire uno spazio di discussione politica rivolto a tutti i nocerini, nella convinzione che l’unica medicina possibile per la nostra collettività sia la partecipazione di tutti alla cosa pubblica. Partecipazione di idee e, per chi ne avesse voglia, impegno diretto senza tornaconti personali se non la gioia di contribuire alla crescita del proprio territorio.

Con questo spirito l’Associazione attende numerosi ed entusiasti i cittadini all’iniziativa #VivaNoceraViva convinta che potrà essere una bella festa di partecipazione democratica.

6. Forum mobilità, trasporti, parcheggi …

m6. MOBILITA’ SOSTENIBILE
6.1 – Trasposto pubblico;
6.2 – Congestione stradale;
6.3 – Progetto bike-sharing e car-sharing;
6.4 – Aree pedonali e ciclabili;

Ricercare un sistema di mobilità urbana in grado di diminuire gli impatti ambientali, sociali ed economici. Ripristinare e potenziare i collegamenti su gomma e rotaia in direzione Napoli e Salerno, e in particolare verso i campus universitari. Soluzioni per migliorare i trasporti tra i paesi dell’Agro  Promuovere e organizzare una mobilità sostenibile con interventi finalizzati a ridurre la presenza degli autoveicoli negli spazi urbani. Bisogna integrare le diverse tipologie di mobilità in modo da rinforzarsi l’una con l’altra.  

 

Per partecipare a questo forum REGISTRATI
Comincia il confronto da subito, utilizzando la chat del tavolo

 

Per il tuo contributo programmatico o per qualsiasi suggerimento scrivi

Submit a new post

5. Forum urbanistica, quartieri, storia …

5. UN NUOVO VOLTO PER NOCERAu
5.1 – Una città verde e sana;
5.2 – Progetti di rilancio dei quartieri;
5.3 – Un piano per l’energia in città;
5.4 – Recupero degli edifici dismessi;
5.5 – Spazi per lo sport;
5.6 – Creazione polo culturale e storico.

Opere pubbliche e infrastrutture per una città più verde e e salubre. I quartieri tornino ad essere il centro della vita quotidiana della città, rilanciando attività di attrazione su tutto il territorio cittadino. Riconsiderare l’adeguamento delle strutture pubbliche e dell’illuminazione stradale in termini energetici, così da produrre un notevole risparmio per le casse comunali. Il recupero e la fruibilità degli edifici dismessi rappresenti non più un onere ma un vero motivo di sviluppo.  Dare vita a un polo culturale e archeologico con il coinvolgimento delle associazioni.

 

Per partecipare a questo forum REGISTRATI

 

Comincia il confronto da subito, utilizzando la chat del tavolo

 

Per il tuo contributo programmatico o per qualsiasi suggerimento scrivi

Submit a new post