C’è una Nocera che risorge e vince

4nocerinaC’è una Nocera che risorge e vince. C’è una Nocera che fa sognare i tifosi e rende orgogliosi i suoi cittadini. C’è una Nocera che, mostrando coraggio e determinazione, sovverte il pronostico che la voleva seconda ed inesorabile arriva prima, perché questa Nocera non può mai essere seconda.

Ci sono i Molossi che da più di cento anni inseguono la vittoria fino all’ ultimo istante, su un polveroso campetto di Eccellenza come sotto i riflettori delle tv nazionali in serie B, contro il San Tommaso come contro la Juventus.

È la Nocera del calcio che è già proiettata nel futuro, verso traguardi sempre più importanti, avendo alle spalle una solida storia. E non è certo un caso che la Nocera vincente sia già la Nocera unita, la Città di Nocera, né inferiore né superiore, ma #SoloNocera.

La fusione delle due Nocera

lettera_consiglieriLa fusione delle due Nocera è un tema di portata storica che non può essere lasciato soltanto a chi ha la responsabilità di amministrare la cosa pubblica per un orizzonte temporale limitato e nemmeno può essere mezzo della battaglia politica.

Ecco la lettera aperta che un gruppo di associazioni invia ai consiglieri comunali delle due città perché si consenta ai nocerini di decidere quale sarà il proprio futuro e quello delle generazioni a venire.

 

PARTECIPA AL SONDAGGIO

 

Ferma le trivelle

#CambiaMenti ha aderito al “Comitato nazionale Ferma le trivelle” (www.fermaletrivelle.it)

In relazione al referendum del 17 aprile in materia ambientale, #CambiaMenti ritiene opportuno ribadire il rifiuto di una politica energetica fatta ancora di petrolio e di inquinamento e, coerentemente, invita a votare Sì al quesito referendario.

logoImmaginare che il nostro futuro sia fatto ancora di ricerca di oli e gas anche in mare aperto, dopo aver devastato la terraferma come accaduto nella vicina Basilicata, significa essere ciechi e sordi di fronte al pericolo di disastri ambientali: è ancora vivo il ricordo di quanto accaduto nel Golfo del Messico nel 2010 dove sono stati necessari quasi quattro mesi prima di sanare il buco che ha sversato in mare 800 milioni di litri di petrolio.

I danni ambientali derivanti dalla ricerca di idrocarburi per mezzo della tecnica nota come “air-gun” colpisce la fauna marina e provoca, tra gli altri, il fenomeno dello spiaggiamento di delfini e balene.

Le risorse si consumano nel tempo e anche il presunto petrolio italiano si consumerà, in tempi molto brevi. D’altronde, a proposito di quantità estraibili di greggio, è lo stesso Ministero dello Sviluppo ad affermare che: «si tratta naturalmente di stime, cui si deve attribuire un notevole coefficiente di incertezza, dato che sono basate su considerazioni speculative derivate dalle esperienze di precedenti lavori». In definitiva potremmo estrarre petrolio al massimo per circa 3 anni.

Cambiamo decisamente la nostra prospettiva del futuro energetico e guardiamo alle fonti rinnovabili, al risparmio energetico, alle nuove tecnologie che ci consentono ampiamente di sostituire i derivati del petrolio con materiali diversi.

Il nostro petrolio è la cultura, la bellezza, la storia e i paesaggi. E naturalmente il mare.

Il 17 aprile partecipa al Referendum e vota SÌ.

Per approfondire scarica il vademecum

 

banner-petrolio-scaduto

 

#FermaLeTrivelle #StopTrivelle #VotaSI_17Aprile

Fusione dei Comuni di Nocera Inferiore e Superiore

solo1200Il tema della riunificazione delle due Nocera torna ciclicamente ad occupare il dibattito politico nelle due città. Nelle ultime settimane si è molto discusso, anche ai massimi livelli istituzionali cittadini, sull’opportunità di dar vita ad un nuovo Comune risultante dalla fusione di Nocera Inferiore e Nocera Superiore.

L ‘Associazione #CambiaMenti ha pertanto deciso di dare voce ai cittadini delle due Nocera su un tema, quello appunto della riunificazione delle due città, che reputa indispensabile per il definitivo rilancio del territorio.

Per raggiungere lo scopo, #CambiaMenti pubblica un questionario on line sul tema, ed invita tutti i nocerini a rispondere alle domande proposte ed a diffondere l’iniziativa: maggiore sarà la partecipazione e più attendibile sarà l’esito di quello che speriamo possa diventare il primo grande sondaggio sul tema della fusione delle due Nocera. (altro…)

Tavoli permanenti

BANDIERAIl successo dell’iniziativa VivaNoceraViva, che ha visto la partecipazione  di numerosissimi cittadini  ai temi proposti, ha indotto l’associazione #CambiaMenti a rendere permanenti i tavoli programmatici di discussione che saranno suddivisi attorno  ai temi dell’Ambiente, della Cultura, dello Sviluppo  e del Welfare.

Coordineranno i tavoli: Raffaele Citarella per l’ambiente, Dina Pagano, Alfonso Boffardi e Claudio De Angelis per la Cultura, Geri Maiorino  per lo Sviluppo, Clelia Maiolino e Mariapia Contento per il Welfare. (altro…)

#VivaNoceraViva: sabato 21 le proposte alla città

Si svolgerà sabato 21 novembre alle ore 17.00 presso l’aula consiliare di Palazzo di Città la seconda serata della manifestazione #VivaNoceraViva organizzata dall’Associazione politico culturale #CambiaMenti.

MANIFESTO21_bisLa serata sarà l’ideale prosieguo dell’ iniziativa che si è svolta il 7 novembre presso il Convento di Sant’Antonio alla quale hanno partecipato numerosi cittadini che si sono iscritti ad uno dei quattro tavoli di discussione incentrati su altrettanti argomenti – Ambiente,Cultura, Sviluppo e Welfare.

Nella manifestazione di sabato prossimo saranno illustrate le idee e le proposte scaturite dalla discussione tra i cittadini sui vari argomenti affrontati ai tavoli tematici. Idee e proposte che saranno messe a confronto con il punto di vista di esperti dei quattro settori e con quello del Sindaco della città di Nocera Inferiore.

Ancora una volta, come è nei fini propri dell’Associazione #CambiaMenti, saranno i cittadini i protagonisti della serata poiché si dibatterà proprio partendo dai loro utili e qualificati contributi apportati allo sviluppo della discussione.

L’Associazione #CambiaMenti pertanto invita tutta la cittadinanza ad intervenire alla manifestazione di sabato 21 novembre convinta che la sempre maggiore partecipazione attiva dei nocerini alla vita politica è condizione necessaria ed indispensabile per migliorare le condizioni di vita della nostra comunità cittadina e comprensoriale.

Comunicato Stampa #VivaNoceraViva

#VivaNoceraVivaAssociazione #CambiaMenti ha organizzato per il giorno sabato 7 novembre prossimo alle ore 16.00 presso il Convento di Sant’Antonio in Nocera Inferiore un’iniziativa dal titolo #VivaNoceraViva.

L’evento è strutturato attorno a tavoli di discussione su quattro grandi temi – Ambiente, Cultura, Sviluppo e Welfare – che saranno affrontati non in maniera astratta ma legandoli alla realtà delle due Nocera.

Protagonisti dell’incontro saranno cittadini ed associazioni che vogliono partecipare in maniera attiva alla discussione politica e culturale: ciascuno potrà partecipare al tavolo che ritiene più vicino alle propri corde civili e si confronterà con altri cittadini ed esperti del settore.

Lo scopo è, quindi, creare un momento di dialogo e di ascolto tra tutti coloro che hanno a cuore le sorti della nostra comunità al fine di individuare soluzioni alle problematiche che emergeranno dal confronto sui tavoli da proporre agli organi istituzionalmente deputati ad adottare decisioni.

Sarà un modo di realizzare il concetto di “cittadinanza attiva” che superi l’apatia politica e civile di cui soffre anche la nostra comunità, rendendo finalmente i cittadini protagonisti del dibattito politico e culturale della città.

#CambiaMenti ha deciso, infatti, da tempo di aprire uno spazio di discussione politica rivolto a tutti i nocerini, nella convinzione che l’unica medicina possibile per la nostra collettività sia la partecipazione di tutti alla cosa pubblica.

Partecipazione di idee e, per chi ne avesse voglia, impegno diretto senza tornaconti personali se non la gioia di contribuire alla crescita del proprio territorio.

Con questo spirito l’Associazione attende numerosi ed entusiasti i cittadini all’iniziativa #VivaNoceraViva convinta che potrà essere una festa di democrazia e partecipazione.

IL PRESIDENTE
Giancarlo Di Serio

 

 

 

#VivaNoceraViva

«Anch’io forse non sono felice per quello che
succede in Portogallo ammise Pereira.
 La signora Delgado bevve un sorso di acqua minerale
 e disse : e allora faccia qualcosa!»
( A.Tabucchi, Sostiene Pereira)

 

Carissimi Nocerini,
il periodo storico che stiamo vivendo induce  tutti ad un  rigetto verso la politica. La crisi economica che ha colpito molte famiglie e numerose attività commerciali e produttive anche nel nostro comprensorio, gli scandali di cui si rendono troppo spesso protagonisti  amministratori locali e nazionali, hanno come ovvia conseguenza quella di generare un riflusso, il richiudersi nel proprio universo personale delegando ad altri le scelte da fare nell’interesse della comunità. In questo quadro sociale proliferano movimenti e leader populisti che in nome dell’antipolitica acquisiscono sempre maggiori consensi, dirottando la collettività  su posizioni socialmente egoistiche. Pensare solo ed esclusivamente a se stessi e rifiutare chiunque o qualsiasi cosa possa apparentemente danneggiare il nostro piccolo orticello : sembra questo il messaggio che ha più successo nel dibattito politico attuale. (altro…)