Tocca a noi non voltare la faccia

camorra

Gli episodi di #cronaca #nera accaduti a #Nocera nelle ultime sere sono inquietanti perché ci riportano alla mente tragici fatti che pensavamo fossero ormai un triste ricordo di qualche decennio fa. Una #microcriminalità in questo momento fuori controllo ed armata, fa piombare sulla città una cappa di piombo proprio nel momento di un faticoso #rinascimento #civile e #culturale.
 
Sicuramente tocca ad Istituzioni e Forze dell’ordine assicurare la nostra sicurezza come tocca alla politica nazionale ragionare su soluzioni di “riduzione del danno” prodotto dalle droghe.
Tutto sarà inutile palliativo però, se la società civile nocerina non reagirà compatta a questa ondata di violenza incomprensibile, isolando innanzitutto culturalmente questa vile manovalanza criminale, prima che l’escalation raggiunga vette da cui poi sarà difficile scendere.
 
Se esiste una società civile a Nocera, è questo il momento in cui deve apparire: tocca a noi non voltare la faccia, non pensare che in fondo è solo un regolamento di conti tra bande, ma incidere nel tessuto sociale cittadino, soprattutto quello più degradato, con la nostra azione, col volontariato, con la nostra testimonianza civile ed evitando in tal modo che Gomorra, purtroppo non tanto lontana, ci travolga in maniera irreparabile.