Aggiornamenti dal Forum Ambiente sui rifiuti

metropolis_tasi#CambiaMenti ha avviato tramite i coordinatori del tavolo Ambiente, Vincenzo Stile e Raffaele Citarella, il forum di discussione sulla raccolta dei rifiuti e sui riflessi che essa ha sulla TARI, che è giunto alla seconda riunione.

L’intento di #CambiaMenti è quello di coagulare le forze propositive della città, cioè associazioni e movimenti, e anche cittadini  interessati al problema, di qualsiasi collocazione politica, in modo che ci sia la massima condivisione sull’argomento, e, al di là delle critiche, elaborare proposte per cercare di migliorare il servizio e quindi abbassare i costi della Tari.

Questa tassa è tanto elevata da determinare effetti importanti sulla vita delle famiglie, ed effetti devastanti per quanto riguarda le attività produttive e commerciali, effetti che si ripercuotono negativamente sulla occupazione in città, perchè non viene favorito l’insediamento di nuove attività produttive e molte chiudono o decidono di delocalizzare: gli investitori infatti cercano di insediare attività produttive là dove le tasse locali sono inferiori.

Al forum è stato evidenziato, a  Nocera Inferiore, un quadro in cui la differenziata è da tre anni al 35%, i ricavi dalla vendita di materiali riciclabili sono minimi, e la percentuale di evasione tende a salire. Questa situazione in pochi anni provocherà un debito verso la Multiservice pari, se non superiore, a quello lasciato dalla precedente amministrazione e conseguenze deleterie per la popolazione.

Esaminando il piano industriale, ad una prima lettura, già appare che poco o nulla sia cambiato, per cui si determinerà la stessa situazione che c’era precedentemente e non si faranno passi avanti.

In questo forum, che si è riunito già ben due volte, #CambiaMenti, con le diverse associazioni cercherà di produrre delle proposte da discutere per l’amministrazione, in modo da interfacciarsi tra amministrazione stessa, Multiservice, e cittadinanza.

Lo scopo è quello di realizzare degli step di miglioramento del servizio per arrivare, alla fine del percorso, alla realizzazione dell’obiettivo in linea con i parametri di legge e con tutte le caratteristiche di una raccolta virtuosa che è riconosciuta come l’end point a cui tendere

Vincenzo Stile e Raffaele Citarella continueranno per #CambiaMenti, a fianco e allo stesso livello delle associazioni e degli altri partecipaanti, ad animare il forum, che, dopo un necessario periodo di avviamento, servirà a costituire un organismo di partecipazione attiva atto ad interloquire con amministrazione ed azienda operante la raccolta, per  cambiare la raccolta in città e ad abbassare la TARI, e allargherà i suoi interessi alle altre questioni ambientali della città.

Contemporaneamente #CambiaMenti invita l’amministrazione a considerare con favore questo modo di agire, perché non trattasi di critiche da cui difendersi, né per sostituirsi, ma solo per far prendere consapevolezza che i problemi vanno risolti insieme con sinergie che devono interessare la maggior parte della cittadinanza. “La buona amministrazione ha bisogno della più grande partecipazione possibile”

Vincenzo Stile e Raffaele Citarella